BLOG

Le linee guida di CERT-PA indicano le misure per mitigare gli effetti del ransomware che sta minando la sicurezza informatica a livello mondiale provocando danni elevati, sia sotto il profilo strettamente economico, che in termini di informazioni che non sarà più possibile recuperare.

L’unica vera protezione dalla compromissione è l’eliminazione della vulnerabilità attraverso l’istallazione della patch sviluppata e pubblicata da Microsoft con il Microsoft Security Bulletin MS17-010-Critical.

Segnaliamo che, considerata la gravità dell’attacco del ransomware, Microsoft ha rilasciato nelle ultime ore i pacchetti di aggiornamento della protezione anche per le versioni non piu’ supportate: Windows XP, Windows 8, Windows 2003 Server, Windows Vista.

Per aiutarti ad evitare madornali errori nella realizzazione del nuovo sito web della tua azienda (o anche per rimediare ad alcuni già commessi) ho preparato una lista di 10 consigli da seguire per creare un sito web di successo!

Tutta l'attività di marketing e promozione di un attività ricettiva oggi passa dal web e per poter essere produttivi in un mercato altamente competitivo non si può fare a meno di questi servizi fondamentali:

Il documento anticipa le Regole Tecniche per la Sicurezza Informatica delle PA (la cui emanazione è competenza del Dipartimento della Funzione Pubblica), con l’obiettivo di fornire tempestivamente un riferimento utile a stabilire se il livello di protezione dei sistemi ICT delle pubbliche amministrazioni risponde alle esigenze operative di messa in sicurezza dei sistemi, individuando anche gli interventi idonei al suo adeguamento.
Vengono pertanto introdotti dei controlli denominati ABSC (AgID Basic Security Controls) che dovrebbero essere implementati per ottenere un determinato livello di sicurezza. Si identificano 3 livelli:
“Minimo”, al di sotto il quale nessuna amministrazione può scendere;
“Standard”, che costituisce la base di riferimento nella maggior parte dei casi;
“Alto”, che potrebbe essere un obiettivo a cui tendere.

Gli Enti Pubblici ed i Comuni dal 12 agosto 2016 produrranno e conserveranno esclusivamente, in modo nativo, file documentali completi di firma digitale. È questo, in estrema sintesi, l’adempimento previsto dalla scadenza. 

Il cambiamento profondo riguarda la diversa metodologia di lavoro che l’amministrazione dovrà adottare per arrivare al risultato della dematerializzazione.
In pratica da questa data la P.A. dovrà formare in modo nativo tutta la documentazione firmata digitalmente, quindi, senza più utilizzare carta.L'obbligo deriva dall'art. 17 c. 2 del DPCM 13 novembre 2014 che impone alle Pubbliche Amministrazioni italiane di completare il processo di digitalizzazione dei documenti e, contestualmente, la revisione dei processi amministrativi.

Concentrando l'attenzione su Facebook, social più gettonato e che obiettivamente si riesce a vendere di più grazie alla sua popolarità, ho deciso di stilare una checklist di attività che devono esser fatte in quella che chiamo fase di startup iniziale dell'attività social per qualsivoglia brand o prodotto.

Partiamo dal presupposto che le basi di inizio attività possono essere due:

  • pagina già avviata e quindi esistente da un tot di tempo che, magari in maniera casalinga, è stata sfruttata per "tentare" una gestione autonoma della pagina (in questo caso raccogliamo i frutti di quello che è stato fatto se ce ne sono);
  • pagina che deve partire da zero e che quindi va creata, popolata e modellata sul target di riferimento definito intorno al brand/prodotto.

a quando Internet è presente dappertutto non c'è bisogno di convincere nessuno che il sito Web della struttura ricettiva tra le tanti funzioni ha quella da biglietto da vista. Il primo passo che le persone effettuano per trovare un posto di soggiorno è di consultare i motori di ricerca disponibili su Internet. Per questo acquistare un dominio e trovare un Webmaster che riesce a realizzare un sito Web efficace dovrebbero essere le prime decisioni per promuovere la propria struttura e in questo modo farla conoscere ai nuovi clienti.

Consulenza

Informatica a 360°


ULTIMI PROGETTI

REALIZZATI


Tel. 3288691952 | Mail: giampiero.guzzio(at)gmail.com | PEC: giampiero.guzzio(at)ordineingpa.it